Nuovo Molise non pi in edicola, ma solo un arrivederci. Il direttore Pasquale Di Bello spiega cosa succede al primo quotidiano del Molise
Questa mattina i lettori molisani e della Valle del Volturno, recandosi in edicola, non troveranno 'Nuovo Molise'. Spiega ci che sta accadendo al quotidiano pi letto del Molise, con un editoriale pubblicato su Facebook, il condirettore, Pasquale Di Bello, di cui riportiamo i passi pi significativi. "Questa mattina i lettori, recandosi in edicola, non troveranno Nuovo Molise. Mancher il quotidiano che per quindici anni ha fatto compagnia ai molisani raccontando fatti, cronache, avvenimenti. Pi di tutto, Nuovo Molise, specie negli ultimi anni, stato un giornale che alle notizie ha aggiunto qualcosa in pi, le proprie inchieste che hanno portato a scoperchiare il malaffare di cui questa Regione ricolma. Quel Molise che soltanto pochi giorni fa abbiamo definito turchesco, prendendo in prestito laggettivo di una nota patata che ci ha ridicolizzati dinanzi allItalia intera. Non pi tardi di una settimana fa il presidente Iorio ha parlato di avvoltoi e sciacalli facendo un palese riferimento al lavoro di Nuovo Molise. Bene, da oggi i lettori non troveranno pi in edicola questo tipo di informazione che fa il paio con la denuncia civile. Lasfittico panorama dellinformazione locale, in larga parte piegato ai voleri di lor signori, avr a questo punto campo libero. Nuovo Molise non sar in edicola. Questo, lo diciamo ai lettori, e di passata, anche a lor signori, non vuol certo dire che scompariremo. Nuovo Molise presto torner in edicola. Una vicenda di carattere giudiziario che ha coinvolto la societ editrice della nostra testata ha indotto la propriet a sospendere le pubblicazioni in attesa che vengano definiti in ogni dettaglio i termini di una ristrutturazione. In attesa che ci avvenga noi siamo gi un passo avanti, pronti a lanciare a breve una nuova avventura e una nuova sfida che rimetta nelle mani del lettore quel foglio di carta che per lungo tempo ha fatto loro compagnia. Sar identico al suo genitore, con una dose raddoppiata di carattere e coraggio, merce scarsissima in questa regione di mezzemaniche abituate al battitacchi.
Daltra parte non possiamo essere diversi da quello che siamo, e cio radicalmente allergici ad ogni camarilla di potentati. Saranno proprio loro oggi a rallegrarsi di questa nostra assenza. Ci pare di vederli, idealmente con una bottiglia di spumante tra le mani, e ci pare di vedere ugualmente unopposizione listata a lutto per aver perso lunica voce fuori dal coro. La vita cos: un giorno arriva linverno e ti piega le ginocchia, come dice una canzone. Non ve motivo per negare lamarezza di queste ore a cui per gi d ristoro un percorso di rinascita oggi in embrione. Noi abbiamo cercato di dare voce ad un Molise diverso, che non si senta oltraggiato da una classe politica fatta di molti avventurieri. Lo abbiamo fatto e torneremo a farlo. Molte volte in vita nostra siamo cascati ma altrettante ci siamo risollevati. Lo faremo ancora una volta, non fosse altro per rendere un doveroso tributo a tutti quei lettori che a migliaia ci hanno seguito negli anni e che hanno fatto di questo giornale il primo quotidiano del Molise. A questi lettori va oggi, per il tramite di Facebook, il nostro doveroso ringraziamento e il nostro affettuoso saluto. Si fatto solo un po pi buio ma presto schiarir. Lor signori si rassegnino, la nostra uneclissi ma non un tramonto come loro stanno sperando. Per un po non ci vedrete, poi ci ritroverete in edicola. E l che a tutti diamo appuntamento". Segue la nota di redazione:
"A seguito delle note vicende giudiziarie che hanno coinvolto, nostro malgrado, la societ editoriale della quale facciamo parte, da domani (oggi per chi legge, ndr) il quotidiano Nuovo Molise Oggi non sar nelle edicole per un periodo di tempo legato alla ristrutturazione aziendale.
La redazione giornalistica, il personale poligrafico e lufficio commerciale, dopo una assemblea straordinaria tenutasi nel pomeriggio odierno, nellesprimere il proprio totale dissenso rispetto alle modalit con le quali si pervenuti alla decisione di sospendere temporaneamente lattivit lavorativa, rimarcano la completa assenza di qualsiasi tipo di comunicazione con i fiduciari della redazione che in maniera del tutto inattesa hanno dovuto prendere atto delle decisioni adottate senza alcun coinvolgimento relativamente alla situazione di crisi che si paventata in maniera ormai definitiva solo nel pomeriggio di ieri. Tutti i giornalisti che in questi anni hanno condiviso questa straordinaria ed intensa esperienza intendono ringraziare di cuore le migliaia di lettori che ogni giorno, per 15 anni, sono stati la nostra unica e determinante forza. Grazie a loro abbiamo conquistato il primo posto nelle vendite. Ma questo non un addio, solo un arrivederci".
Autore: Pasquale Di Bello e redazione Nuovo Molise
Data: 11/06/2010

Commenta questa notizia

Scegli un nickname

email


Nessun commento presente



Nessun commento presente


Username
Password

Visitatori on line
49
Totale visite
1920840
Visite odierne
188
Utenti iscritti
299
Ultimo iscritto
visco84


Autore:
Luca D'Alessio

Autore:
Ludovico Siravo

Autore:
Tiziano Pitisci

Autore:
Luca D'Alessio

Autore:
Michele Visco

Tutte le immagini

 

 

 

 

Nessun evento trovato