Venafro: Furti, armi e droga, una persona arrestata e quattro denunciate dai Carabinieri. Arrestato un 21enne di Minturno per furto ad un imprenditore isernino.
Sotto sequestro una pistola, diverse munizioni e dosi di marijuana.
VENAFRO. E’ di un arresto, quattro persone denunciate ed il sequestro di armi, munizioni e stupefacenti il bilancio dell’ultima operazione condotta in ordine di tempo dai Carabinieri in provincia di Isernia. A finire in manette, un 21enne originario di Minturno, che lo scorso anno fu arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Venafro, insieme ad altre quattro persone, poiché resisi responsabili di un furto all’interno di un’abitazione di proprietà di un imprenditore isernino. La banda di malviventi, dopo aver commesso il furto, prima di lasciare l’abitazione appiccò un incendio danneggiando gran parte dei locali. A bordo dell’auto su cui i malviventi si stavano allontanando dal luogo, i Carabinieri rinvennero la refurtiva per un valore di svariate centinaia di euro, due passamontagna ed alcuni arnesi da scasso, utilizzati verosimilmente per forzare serrature e scardinare porte e finestre. La refurtiva fu recuperata e restituita al legittimo proprietario, mentre i passamontagna, gli arnesi ed il veicolo furono sottoposti a sequestro. Il 21enne che era sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, avendo violato le prescrizioni impostegli dalla competente Autorità Giudiziaria, è stato arrestato dai Carabinieri del N.O.R. di Venafro questa mattina all’alba in esecuzione ad un provvedimento di detenzione domiciliare. Ad Isernia, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno invece denunciato due 18enni del posto, trovati in possesso di involucri contenenti sostanze stupefacenti del tipo marijuana, che sono stati sottoposti a sequestro. Entrambi, studenti presso un istituto scolastico del centro cittadino, dovranno ora rispondere di detenzione illegale di stupefacenti.
Un altro 18enne, sempre ad Isernia, è stato denunciato perché trovato in possesso di una pistola semiautomatica, poi rilevatasi essere un’arma finta. Infine a Forlì del Sannio, i militari della locale Stazione, hanno denunciato un 30enne del posto, per omessa custodia di munizioni, in quanto lasciava incustodite sulla propria autovettura circa cinquanta cartucce calibro 12, appartenenti ad un fucile, regolarmente detenuto dallo stesso. Sia la pistola che le munizioni rinvenute, sono state in entrambi i casi sottoposte a sequestro.
Autore: La Redazione
Data: 30/01/2017

Commenta questa notizia

Scegli un nickname

email


Nessun commento presente



Nessun commento presente


Username
Password

Visitatori on line
36
Totale visite
1874260
Visite odierne
21
Utenti iscritti
299
Ultimo iscritto
visco84


Autore:
Donato Siravo

Autore:
Domenico Incollingo

Autore:
Ludovico Siravo

Autore:
Michele Visco

Autore:
Gaetano D'Alessio

Tutte le immagini

 

 

 

 

Nessun evento trovato